fbpx

Descrizione dell’Azienda Marchese Marino

FORMAGGIO PECORINO BIOLOGICO PRODOTTO DI ANTICA TRADIZIONE

AZ. AGR.MARCHESE MARINO

CONTRADA BARCHETTA, 6562020 – MONTE SAN MARTINO (MC)

0733/660468; 347 7773738 Marino; 3335864568 Paola; e.mail: pecsibillini@libero.it
La nostra azienda è nata nel 1987 ed è agro-zootecnica a conduzione biologica Sin dall’inizio abbiamo seguito il disciplinare A.M.A.B. per l’agricoltura biologica, siamo stati certificati da IMC con il numero J521 e JB64, attualmente da CCPB con il codice operatore BA63.

Abbiamo iniziato l’attività zootecnica con 56 pecore di razza sarda da latte e 60 agnelli giovani, e l’attività di trasformazione del latte a livello artigianale. Sin dalla nascita nell’azienda si svolge l’intero processo di filiera. Convinti nella nostra attività, abbiamo incrementato il gregge, composto da circa 650 capi, attualmente , dopo vari attacchi di lupi, consta in circa 450 capi.

Il settore caseario si concretizza all’interno della nostra azienda con la produzione di: formaggio pecorino della pezzatura di kg 1,2-1,8; ottenuta dal latte di pecora del nostro allevamento, caglio di agnello e sale o con caglio vegetale e sale;ricotta fresca – ottenuta dal siero del latte ovino lavorato;ricotta affumicata – ottenuta come la precedente e successivamente salata ed affumicata con legna essenze profumate.

La caciotta di formaggio pecorino è prodotta secondo l’antica tradizione dei piceni, antichi abitatori dei Monti Sibillini, con le tecniche artigianali locali e per questo è iscritto all’Albo dei Prodotti Tipici Regionali. Si ottiene dalla cagliata portata alla temperatura ideale a bagno maria, usando caglio di agnello prodotto all’interno dell’azienda, o caglio vegetale estratto da pistilli di Cynara Cardunculus selvatico e lavorata in forme di pezzatura inferiore ai 2 kg e successivamente affogate in salamoia per la salatura. Infine viene posto a stagionare su assi di legno per un periodo variabile tra i 20 gg e i 2 mesi per il fresco, dai 6 ai 18 mesi per lo stagionato. Produciamo anche pezzature da 400/500 gr ca. con aromi vari: noci, peperoncino, fieno greco, timo, erba cipollina, (prodotti in azienda), e pistacchi, tartufo nero estivo dei sibillini, curcuma, zafferano, pepe sechuan. Oppure da 600/700 gr ca.per il caglio vegetale.Il prodotto fresco è caratterizzato da un sapore delicato e non eccessivamente salato, mentre a stagionatura completa, da grattugia, ha sapore piuttosto piccante e qualità organolettiche eccellenti.Il formaggio pecorino rappresenta uno dei pochi latticini caseari genuini, di alto valore nutritivo e biologico, che mantiene il ruolo di prodotto artigianale.

Coltiviamo all’incirca 70 ettari di cui circa 20 per la produzione di granella di cereale (orzo, grano e avena),circa 50 di foraggi misti (medica, trifoglio bianco, ginestrino ecc.), 1,70 ettaro di oliveto (varietà locali come il piantone di Falerone e di Mogliano DOP). È situata ai piedi del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nell’appennino marchigiano, a circa 500 mt s.l.m., nel territorio della Comunità Montana dei Monti Azzurri.

L’allevamento è costituito da circa 650 capi ovini razza sarda; il latte prodotto viene tutto trasformato all’interno dell’azienda stessa.

Le pecore sono allevate al pascolo per la maggior parte dell’anno e solo nei più rigidi mesi invernali sono ricoverate in stalla.Il letame prodotto nella lettiera permanente viene compostato, in primavera, unitamente alle deiezioni degli animali di bassa corte ed usato all’interno dell’azienda come concime.Il caseificio è costituito da un locale lavorazione, tre locali di stagionatura per i diversi stadi di invecchiamento, e locale per il confezionamento e la vendita.

La produzione e trasformazione del latte è stagionale: da novembre ad agosto.Attualmente siamo inseriti nelle guide “Arcigola” Slow Food, “Almanacco dei golosi” Ed. Gambero Rosso, “Italia Alternativa” ed è stato realizzato un servizio sul nostro allevamento ed i nostri prodotti sul mensile “Dove” (Aprile ’94), guida delle aziende biologiche del Touring Club Italiano.

Nel 1995 abbiamo partecipato ad un programma di agricoltura e di alimentazione della Bayerische Rundfunk. La rivista “Der Feinschmecker” ha pubblicato una guida per gli acquisti con i migliori prodotti culinari italiani, in cui siamo inclusi.Il nostro formaggio è inserito nell’elenco dei prodotti tipici regionali, l’azienda è nell’elenco regionale dell’agricoltura sociale.

Fino al 2012 abbiamo accolto e ospitato persone con vari tipi di disagio, attualmente seguiamo soggetti svantaggiati offrendo sostegno e/o ospitalità per brevi periodi.

Teniamo a sottolineare inoltre il lavoro svolto da questa azienda negli ultimi 20 anni, cioè l’aver ripopolato una zona del comune di Monte San Martino completamente abbandonata, recuperando terreni incolti, contribuendo al riavvicinamento di molti giovani alla realtà contadina.

Nel pieno rispetto dell’ambiente circostante abbiamo valorizzato, con la lavorazione del formaggio, un’attività artigianale praticamente abbandonata con il sopraggiungere dei grossi centri di lavorazione.

Se volete saperne di più veniteci a trovare.